CARTA DI QUALITÀ DELL’OFFERTA FORMATIVA

Mission

IL LAVORO DI ASSOCIAZIONE
L’Associazione nasce per lo scopo principe di promuovere, far riconoscere, inquadrare e regolamentare la professione di Onicotecnico , nonché la ricerca di nuove metodologie di decorazione e ricostruzione delle unghie.

L’Onicotecnico è un artista/artigiano.

E’ una figura indipendente dall’estetista, in quanto come i truccatori, si limita ad esprimere la propria creatività artistica sull’unghia, non effettuando interventi curativi o invasivi, come è competenza dell’estetista. Non usa attrezzi da taglio e non esegue manicure o pedicure, in quanto
solo l’estetista può effettuare questo tipo di intervento. In virtù di ciò assolviamo alla formazione con corsi istituiti dalla Regione Lazio e con master complementari alla figura dell’Onicotecnico.

Scopo dell’Associazione sarà anche quello di ricercare nuovi associati e diffondere le tecniche decorative e di ricostruzione con qualsivoglia metodologia; attraverso corsi professionali di formazione e aggiornamento, manifestazioni, convegni, seminari, incontri studio, conferenze, festival, concorsi a premio, rassegne edizioni e pubblicazioni di vario genere.

Aderire e collaborare con altre associazioni, istituzioni ed enti aperti alle discipline artistiche-estetiche e dello spettacolo.

I NOSTRI SCOPI

  • Creare una rete di associati che abbiano una voce in ambito locale, regionale e nazionale
  • Favorire incontri congressuali degli associati per la promozione di scopi comuni
  • Proporre presso le Istituzioni norme che favoriscano la professione, la formazione e l’esercizio dell’attività
  • Promuovere la creazione di rapporti di solidarietà al fine di sensibilizzare il mercato e il riconoscimento professionale.
  • Elevare il livello qualitativo della formazione adottando un protocollo comune sulla metodologia in ambito di formazione riconosciuta.
  • Intrattenere rapporti di diretta collaborazione con le aziende del settore per favorire lo scambio di esperienze, informazioni sviluppo e ricerca.
  • Istituire un comitato di controllo che garantisca al consumatore la qualità della formazione e dei prodotti immessi sul mercato.
  • Organizzare fiere congressi e manifestazioni di categoria
  • Collaborare attivamente con le aziende per conoscere i vari prodotti e le metodologie usate al fine di facilitare l’ orientamento sul mercato post -qualifica.

CHE COSA E’ L’APNO

L’APNO e’ la prima associazione di categoria ad essersi adoperata per il riconoscimento di una nuova figura professionale autonoma, ovvero l’ONICOTECNICO.

L’APNO è un’ unione di voci atte a rappresentare quel sommerso di persone che cercano un riconoscimento nel mondo del lavoro ed una identità
professionale, che per mancanza di normativa specifica vengono considerate annessi o affini al settore estetico.

L’APNO offre una consulenza totale sia da un punto di vista istituzionale, formativo che da quello professionale e mira a garantire la qualità del prodotto nel
rispetto delle normative CEE tramite un comitato di controllo.

Livello strategico

Politica della qualità
L’APNO si pone come obiettivo quello di raccordare le finalità formative con i bisogni e la realtà del territorio in cui opera), per cui in questa ottica promuove attività di formazione professionale gestite con finanziamento pubblico o in modo privato L’APNO si impegna con opportune strategie:

  • all’ottenimento del risultato di qualità attraverso il coinvolgimento delle risorse umane, ognuno secondo il proprio ruolo ma tutti con la precisa volontà di agire nell’ottica del miglioramento continuo;
  • a porre la massima attenzione nello sviluppo dei processi;
  • a valutare i risultati in funzione del miglioramento continuo.

L’APNO, uniformandosi agli standard contenuti nelle norme per i sistemi di qualità UNI EN ISO 9001/2000 garantisce il controllo qualitativo di ogni parte
dell’attività formativa dalla progettazione alla erogazione del servizio nonchè dei processi di miglioramento.
In tal senso, ha definito la propria politica della qualità, che può essere sintetizzata in:

  • Aumentare l’efficienza dell’organizzazione
  • Estendere la capacità di rispondere alle esigenze professionali di chi sta nel mercato del lavoro e di quanti devono entrarvi
  • Offrire un livello di servizi sempre più aderente alle specifiche richieste dei clienti (lavoratori, giovani, disoccupati)
  • Ricercare continuamente innovazioni metodologiche e coinvolgere gli operatori nel cambiamento
  • Migliorare la comunicazione tra gli operatori all’ interno dell’ Ente e l’ambiente esterno
  • Implementare un Sistema di gestione per la Qualità al fine della ridurre costantemente le non conformità nell’erogazione del servizio e i reclami
    dell’utenza
  • Mantenere i requisiti di risultato previsti dalle procedure di accreditamento della Regione Lazio

Livello organizzativo

Informazioni generali sui servizi formativi offerti
L’attività formativa svolta dall’APNO è così articolata:
➔ Analisi dei fabbisogni formativi;
➔ Informazione e accoglienza per l’orientamento;
➔ Ideazione e progettazione formativa ad hoc;
➔ Gestione logistica, didattica ed economica dei percorsi formativi;
➔ Erogazione;
➔ Certificazioni e/o attestazioni;
➔ Monitoraggio e valutazione dei risultati conseguiti.

Le attività formative riguardano:
Formazione superiore che comprende la formazione post-obbligatoria, l’Istruzione e Formazione Tecnica Superiore, l’alta formazione relativa agli interventi all’interno e/o successivi ai cicli universitari e la formazione esterna all’impresa, per gli apprendisti di cui all’art. 50 del Dlgs. 276/2003;
Formazione continua che comprende la formazione destinata a soggetti occupati, in Cassa Integrazione Guadagni e Mobilità, a disoccupati e ad adulti per i quali la formazione è propedeutica all’occupazione, nonché la formazione esterna all’impresa per gli apprendisti di cui all’art. 49 del Dlgs 276/2003.

  • Corsi SPAL finanziati dalla Regione Lazio, riservati a lavoratori in mobilità o in cassa integrazione
  • Formazione privata a pagamento
  • Corso Tatuaggio e Piercing di 90 ore riconosciuto dalla Regione Lazio
  • Il Corso di Ricostruzione Artificiale delle Unghie di 200 ore, riconosciuto dalla Regione Lazio

Le risorse professionali dell’APNO

L’APNO si avvale per lo svolgimento dei propri corsi, oltre che del personale di staff e dei collaboratori, di professionisti dei settori di riferimento, docenti
universitari e di scuola media superiore che collaborano occasionalmente o stabilmente con la struttura. Le prestazioni di tutti i docenti saranno poi monitorate sia in itinere che alla fine di ogni percorso formativo, attraverso i questionari di gradimento.
L’APNO si avvale, per tutti gli altri processi (progettazione, organizzazione e gestione, coordinamento, direzione e attività di segreteria) di personale interno e/o esterno in relazione a specifiche esigenze valutate e scelte in base alle necessità.

Allo scopo di migliorare la gestione dei processi, l’APNO dà ampio spazio all’attività di formazione di tutto il personale, con l’aggiornamento delle competenze professionali attraverso la partecipazione per almeno 12 ore all’anno ad attività formative (interne o esterne all’organizzazione) attinenti alla funzione ricoperta (Piano annuale di sviluppo professionale).

Le risorse logistico-strumentali

Le risorse logistico-strumentali, sempre confacenti ai dettami normativi concernenti la tutela della salute, dell’igiene e della sicurezza degli individui, utilizzati
dall’APNO per erogare il servizio formativo ai propri utenti sono:

  • spazi destinati alle funzioni di governo (direzione, amministrazione, segreteria, presidio dell’erogazione dei servizi e
    accoglienza dell’utenza), ai percorsi e ai servizi igienici.
  • spazi per la didattica, con le seguenti specificazioni:
    un’aula didattica, per 13 allievi;
    un’aula didattica, per 8 allievi;
    4 postazioni informatiche, per 8 allievi, dotata di un’attrezzatura minima in ragione di 1 PC ogni 2 allievi;

Livello operativo

Nell’ottica del miglioramento continuo dei servizi formativi, l’APNO intende pianificare, attuare e controllare le attività dell’organizzazione in linea con
quanto stabilito nella Politica della Qualità.

La misurazione della customer satisfaction è indispensabile al fine di evitare di basarsi solo su analisi empiriche e di creare aspettative nel cliente che possono venire disattese. La gestione dei reclami/insoddisfazioni/non conformità espressi dai clienti, è l’occasione per trarre degli spunti utili al miglioramento del servizio offerto. Il monitoraggio costante del servizio formativo offerto, è fondamentale per ottenere il miglioramento continuo delle proprie prestazioni e, di conseguenza, per aumentare la competitività aziendale.
Nella tabella sottostante viene evidenziato il modello di rilevazione e verifica degli aspetti ritenuti strategici per il miglioramento continuo della qualità dei
servizi formativi offerti; ovvero intendiamo per:

➔ Fattori di qualità- elementi fondamentali da presidiare in relazione alla gestione della qualità;
➔ Indicatori di qualità – criteri di misurazione quantitativa e/o valutazione qualitativa per programmare e controllare il presidio dei fattori di qualità individuati
➔ Standard di qualità- corrispondono all’obiettivo di qualità che la Società si impegna ad assumere in corrispondenza di ciascun fattore, in funzione del relativo indicatore
➔ Strumenti di verifica- modalità attraverso cui periodicamente o in continuo viene controllato il rispetto degli standard fissati, a garanzia e tutela del sistema cliente.

tabella1

Livello preventivo

Dispositivi di garanzia e tutela di committenti e beneficiari
L’APNO assicura un percorso di crescita e di miglioramento progressivo, attraverso la rilevazione dei bisogni e delle aspettative dei clienti/utenti. L’APNO si impegna ad esaminare con tempestività ed attenzione ogni eventuale suggerimento, segnalazione e/o reclamo ricevuto in relazione agli indicatori contenuti nella presente Carta della Qualità. L’azione di ascolto della clientela si esplica, quindi sia attraverso l’effettuazione, sia attraverso i seguenti canali:

➔ per posta all’indirizzo: APNO – Associazione Professionale Nazionale Onicotecnici
➔ per fax al n° : 06/53270752
➔ per email all’indirizzo: – info@apno.it
➔ direttamente al coordinatore del corso: Doriana LOMBARDI

Entro 30 gg successivi alla segnalazione l’APNO comunicherà l’esito degli accertamenti compiuti e gli eventuali provvedimenti adottati
Condizioni di trasparenza
La diffusione della Carta della Qualità viene regolamentata come segue:
La Carta della Qualità sarà consegnata in copia a tutti i partecipanti alle attività formative in modo che tutta l’utenza venga informata;
La Carta della Qualità verrà affissa nella bacheca della struttura accreditata, e diffusa via internet sul sito della società (www.apno.it)

Ogni nuova versione della Carta della Qualità avrà l’indicazione dell’anno. La Carta della Qualità verrà inviata al momento della richiesta del finanziamento e in occasione di nuove versioni modificate, ai servizi Formazione Professionale della Regione Lazio. La Carta della Qualità verrà consegnata al momento dell’inizio della collaborazione professionale e in occasione di nuove versioni al personale docente e non docente sotto forma di circolare interna

Descrizione delle attività dei responsabili posti a presidio dei processi

tabella3